Il progetto di Arteterapia si inserisce nel concetto di “prendersi cura” del malato terminale non solo da un punto di vista clinico ma anche umano, psicologico e di relazione.

La proposta di intervento arteterapeutico nasce dall’idea di utilizzare l’espressione artistica e  la creatività per  aiutare il paziente e i suoi familiari a superare l’isolamento sociale e lo smarrimento dell’identità personale che la malattia genera a causa di numerosi e problematici cambiamenti a livello fisico, sociale e psicologico.

Un’esperta arteterapeuta incontrerà i malati e i loro familiari in un ambiente tranquillo e protetto in cui verrà messo a loro disposizione ampio materiale artistico idoneo ad attività  quali il disegno, la pittura e la creazione di modelli con l’argilla. Nel suo ruolo di facilitatore l’arteterapeuta aiuterà i partecipanti a scoprire i materiali e la loro possibilità d’uso, li inviterà a scegliere quello preferito e a usarlo liberamente con lo scopo di rilassarsi, provare piacere ed esprimere a livello simbolico pensieri o sentimenti, senza valutazioni o aspettative di tipo estetico.

Le tematiche saranno scelte liberamente e la realizzazione dell’opera potrà essere individuale o con l’aiuto dell’arteterapeuta, come terza mano. L’obiettivo finale  sarà comunque quello di consentire ai partecipanti di comunicare il proprio stato d’animo che, una volta riconosciuto ed elaborato, permetterà loro di attivare un processo di trasformazione interiore.

Progetto attivo già dal 2015 presso l’Hospice “Il Tulipano” di Niguarda, Una Mano alla Vita Onlus si è impegnata a finanziare il costo annuale dal mese di marzo 2016 per complessive 10 ore di intervento settimanali.

Il progetto prevede incontri a cadenza settimanale da svolgersi nelle giornate di lunedì pomeriggio e martedì.

Sono previsti due tipologie di incontri:

COLLETTIVI dedicati ai familiari dei pazienti ricoverati in hospice, da effettuarsi nel soggiorno della struttura nella giornata di lunedì pomeriggio dalle 16.00 alle18.00,

INDIVIDUALI dedicati ai pazienti ricoverati, da effettuarsi nelle stanze, nella giornata di martedì.

Ogni seduta avrà una durata variabile in base all’andamento della stessa, alle esigenze e condizioni psico-fisiche della persona.

Nel 2015 hanno aderito alla proposta 94 pazienti per un totale di 182 interventi  e 41 familiari per un totale di 60 interventi, mentre nel 2016 hanno partecipato alle sedute 115 pazienti per un totale di 170 incontri e 65 familiari.

Il progetto prevede la collaborazione e l’interazione con le diverse figure professionali che lavorano quotidianamente con la persona per avere un quadro chiaro delle tipologie di pazienti/familiari ricoverati in struttura, infatti nel mese di Ottobre 2016, in accordo con la dirigenza e l’equipe, si è deciso  di dedicare in via sperimentale due dei quattro incontri mensili collettivi ai familiari integrando le attività di arte e musica, proponendo ai partecipanti uno spazio di condivisione attraverso l’ascolto della musica e l’utilizzo del materiale artistico. A questi incontri (12 ad oggi) hanno partecipato 23 familiari.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scopri di più

USO DEI COOKIE IN QUESTO SITO

I cookie sono piccoli file di testo memorizzati sul computer quando si visitano determinate pagine Web. Non viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale, e vengono utilizzati cookie persistenti solo per accertare che l'utente abbia già preso visione dell'informativa breve sull'uso dei cookie, accettandone l'utilizzo.
L'uso di cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito.
Ti ricordiamo che i cookie che utilizziamo non possono danneggiare il computer. unamanoallavita.it non memorizza informazioni personali quali dettagli della carta di credito nei cookie utilizzati, ma si avvale di informazioni crittografate raccolte dai cookie per migliorare l'esperienza degli utenti che visitano il nostro sito Web.
I cookie di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
Questo sito utilizza cookie ma nessun dato personale degli utenti viene acquisito dal sito mediante questo strumento. I nostri cookie non memorizzano informazioni sensibili come nome, indirizzo o dettagli del pagamento. Tuttavia, se preferisci limitare, bloccare o eliminare cookie da unamanoallavita.it, o qualsiasi altro sito Web, puoi utilizzare il browser. Ogni browser è diverso, pertanto controlla il menu Guida del browser in uso (o consulta il manuale dell'utente del telefono cellulare) per modificare le preferenze relative ai cookie.
STRUMENTI DI "CONDIVISIONE":
Se condividi i contenuti di unamanoallavita.it con gli amici mediante un social network, come Facebook, Twitter e Google+, potresti ricevere cookie da questi siti Web. Non abbiamo alcun controllo sull'impostazione dei cookie di terze parti, pertanto ti suggeriamo di verificare i siti Web di terzi per ulteriori informazioni sui relativi cookie e la loro gestione.
COLLEGAMENTI A SITI WEB DI TERZE PARTI:
Il nostro sito non è responsabile dei cookie utilizzati su qualsiasi sito Web di terzi correlato o a cui viene fatto riferimento da unamanoallavita.it.
COOKIE DI TERZE PARTI:
Quando visiti una pagina su unamanoallavita.it con contenuti integrati (ad esempio, da YouTube), potresti ricevere cookie da questi siti Web. Non abbiamo alcun controllo sull'impostazione di questi cookie, pertanto ti suggeriamo di verificare i siti Web di terzi per ulteriori informazioni sui relativi cookie e la loro gestione.

Chiudi