Pet therapy all’Hospice Il Tulipano dell’Ospedale Niguarda di Milano

 

Il ‘Progetto Popper e i suoi amici’, iniziato nel settembre del 2019 è il naturale proseguimento di quello che aveva come protagonista Ciko, uno dei rari casi di cane residenziale presso una struttura ospedaliera che, dal 2011 al 2019, ha prestato come pioniere la propria attività di pet therapist  presso l’Hospice  Il Tulipano dell’Ospedale Niguarda di Milano.

A Popper,  un Labrador Retriever di poco più di un anno, è stato dato il compito di continuare sulla strada aperta da Ciko, prematuramente scomparso, pur nel rispetto della sua personalità e del suo essere, appunto, Popper.

Quale è questa strada?

Quella di essere un cane residenziale capace di fare sentire con la propria presenza costante in Hospice ai pazienti e ai loro familiari, lontani dalla propria casa e dall’intimità del proprio ambiente, che una normalità è ancora possibile malgrado la malattia, e quella di diventare un pet therapist, attività in cui lo guiderà la propria pet partner (la stessa che ha collaborato con Ciko) e che è stata ed è la mamma umana di entrambi.

Ma come si diventa un pet therapist?

Popper che dispone di una documentazione, regolarmente aggiornata, sul suo stato di salute,  (condizione indispensabile per potere vivere in Hospice) ha portato a termine una prima formazione di base per cuccioli (puppy class) finalizzata a una sua socializzazione con luoghi, persone e altri animali (in Hospice è consentito portare propri pet).

Al compimento di un anno di età ha iniziato a seguire un percorso di addestramento molto strutturato che gli permetterà di lavorare in Hospice ‘a tempo pieno’ in due modalità.

  • In primo luogo sarà il protagonista delle sedute collettive dedicate a quei pazienti parzialmente autonomi che potranno riunirsi nel soggiorno dell’Hospice.
  • Affiancherà poi nelle sedute individuali Duke, un labrador di proprietà di operatori esterni di pet therapy, che settimanalmente offriranno ai pazienti non autonomi un servizio di pet therapy in camera.

Quali sono i risultati che ci aspettiamo da questo progetto?

  • combattere la solitudine, la depressione, lo stress e l’ansia dei pazienti
  • offrire svago e divertimento
  • distrarre dal dolore e dalla malattia
  • migliorare il sonno
  • promuovere il ricordo di momenti belli della vita
  • rendere più frequente o più semplice l’interazione paziente-personale e la relazione malato-familiari
  • cancellare l’atmosfera clinica rendendo i rapporti più sereni e aggregando le persone
  • avere effetti positivi anche sull’équipe, la quale necessita anch’essa di supporto, dato che si trova spesso a dover confrontarsi con la morte e con la perdita del paziente e da un conseguente senso di impotenza che abbassa le motivazioni e aumenta lo stress.

Parte dell’alimentazione di Popper è sostenuta da Maoripet

 

logo_maori_2018_DEF_tracciato

20201105_122115

Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scopri di più

USO DEI COOKIE IN QUESTO SITO

I cookie sono piccoli file di testo memorizzati sul computer quando si visitano determinate pagine Web. Non viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale, e vengono utilizzati cookie persistenti solo per accertare che l'utente abbia già preso visione dell'informativa breve sull'uso dei cookie, accettandone l'utilizzo.
L'uso di cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito.
Ti ricordiamo che i cookie che utilizziamo non possono danneggiare il computer. unamanoallavita.it non memorizza informazioni personali quali dettagli della carta di credito nei cookie utilizzati, ma si avvale di informazioni crittografate raccolte dai cookie per migliorare l'esperienza degli utenti che visitano il nostro sito Web.
I cookie di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
Questo sito utilizza cookie ma nessun dato personale degli utenti viene acquisito dal sito mediante questo strumento. I nostri cookie non memorizzano informazioni sensibili come nome, indirizzo o dettagli del pagamento. Tuttavia, se preferisci limitare, bloccare o eliminare cookie da unamanoallavita.it, o qualsiasi altro sito Web, puoi utilizzare il browser. Ogni browser è diverso, pertanto controlla il menu Guida del browser in uso (o consulta il manuale dell'utente del telefono cellulare) per modificare le preferenze relative ai cookie.
STRUMENTI DI "CONDIVISIONE":
Se condividi i contenuti di unamanoallavita.it con gli amici mediante un social network, come Facebook, Twitter e Google+, potresti ricevere cookie da questi siti Web. Non abbiamo alcun controllo sull'impostazione dei cookie di terze parti, pertanto ti suggeriamo di verificare i siti Web di terzi per ulteriori informazioni sui relativi cookie e la loro gestione.
COLLEGAMENTI A SITI WEB DI TERZE PARTI:
Il nostro sito non è responsabile dei cookie utilizzati su qualsiasi sito Web di terzi correlato o a cui viene fatto riferimento da unamanoallavita.it.
COOKIE DI TERZE PARTI:
Quando visiti una pagina su unamanoallavita.it con contenuti integrati (ad esempio, da YouTube), potresti ricevere cookie da questi siti Web. Non abbiamo alcun controllo sull'impostazione di questi cookie, pertanto ti suggeriamo di verificare i siti Web di terzi per ulteriori informazioni sui relativi cookie e la loro gestione.

Chiudi